Omeopatia, 3mila prodotti entrano nel prontuario dei farmaci

L’omeopatia italiana sta per ricevere il riconoscimento che attendeva da tempo: a breve i primi prodotti omeopatici riceveranno l’autorizzazione all’immissione in commercio (Aic) dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), venendo di fatti considerati, al pari dei farmaci tradizionali, dei veri e propri medicinali.

Nonostante l’opinione della comunità scientifica sia (quasi unanimemente) concorde sul fatto che i prodotti omeopatici non funzionano o, più precisamente, che hanno un’efficacia comparabile a quella del placebo, l’Aifa inserirà nel Prontuario circa 3mila prodotti omeopativi a partire da gennaio 2019.

Continua a leggere su Wired.it