Profumi, creme e saponi potrebbero anticipare la pubertà per le ragazze

Sul banco degli imputati parabeni, ftalati e fenoli, interferenti endocrini utilizzati nei prodotti di bellezza e per l’igiene

repubblica su Galileo
  • 4
  •  
  •  

PROFUMI, deodoranti, saponi e prodotti per l’igiene intima. Una presenza comune nel bagno di ogni donna, che potrebbe nascondere un inaspettato pericolo. Non tanto per sé, quanto per i propri figli. Una ricerca pubblicata di recente sulla rivista Human Reproduction dimostra infatti che l’esposizione durante la gravidanza a ftalati, parabeni e altre sostanze utilizzate come conservanti o antimicrobici nei cosmetici e nei prodotti per l’igiene può influenzare lo sviluppo del nascituro. E in particolare, può anticipare notevolmente l’arrivo della pubertà per le bambine. Con tutti i problemi che questo comporta.

Continua a leggere su Repubblica.it

Articoli correlati


  • 4
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *