Spermatozoi iperattivi con i cannabinoidi

   Gli spermatozoi sono sensibili alla marijuana. E’ quanto emerge dallo studio di un gruppo di scienziati dell’Università di Buffalo, Stati Uniti, presentato il 12 dicembre al Meeting annuale dell’American Society for Cell Biology. Gli studiosi hanno scoperto negli spermatozoi un sistema di segnalazione cellulare che utilizza come messaggeri i cannabinoidi, tra cui il tetraidrocannabinolo, la …

Spermatozoi iperattivi con i cannabinoidi Leggi altro »

  •  
  •  
  •  

Gli spermatozoi sono sensibili alla marijuana. E’ quanto emerge dallo studio di un gruppo di scienziati dell’Università di Buffalo, Stati Uniti, presentato il 12 dicembre al Meeting annuale dell’American Society for Cell Biology. Gli studiosi hanno scoperto negli spermatozoi un sistema di segnalazione cellulare che utilizza come messaggeri i cannabinoidi, tra cui il tetraidrocannabinolo, la sostanza attiva della marijuana. Secondo gli autori dello studio, queste molecole rendono iperattivi gli spermatozoi, condizionando così la loro capacità di fecondare l’ovulo. “I difetti di questo sistema di ricezione dei cannabinoidi potrebbero spiegare certi tipi di sterilità”, spiega Herbert Schuel, uno degli autori della ricerca, “e una migliore comprensione di tali meccanismi ci permetterebbe di sviluppare nuovi farmaci per la medicina riproduttiva”. Dallo studio è emerso, inoltre, che chi abusa della marijuana può mettere in pericolo la propria fertilità sovraccaricando questo naturale sistema di regolazione dello sperma. (r.p.)


  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *