Va dove ti porta il web: natura, arte e concerti virtuali per evadere dal lockdown

    visite virtuali arte musei natura ninfa

    Per chi è pessimista fino al midollo, se qualcosa può andar male lo farà. Come per esempio il fatto che quest’anno a Pasqua, stranamente, non diluvierà, mentre noi purtroppo saremo ancora in isolamento. Per evadere dal lockdown, ormai lo sappiamo, l’unica nostra via è virtuale. E fortunatamente a portata di click ci sono tantissime attività virtuali che si propongono come alternative di scampagnate e passeggiate all’aria aperta, visite a luoghi d’arte e di cultura, concerti. Ecco alcune delle più interessanti e divertenti, anche per i più piccoli, tra quelle gratuite.

    Natura e parchi

    Per chi non vuole rinunciare assolutamente all’effetto scampagnata e alla vista della natura, i giardini di Ninfa e Sermoneta, nel Lazio, uno dei parchi più suggestivi al mondo, hanno organizzato un tour virtuale guidato, per far ammirare tra le rovine della città medievale le fioriture di piante che provengono da ogni angolo del mondo. Facilmente, ci si potrà potrà sbirciare le meraviglie dell’Orto botanico di Padova, patrimonio Unesco, oppure dell’Orto botanico di Roma, che ha appena sviluppato una nuova applicazione web per esplorare e consultare la sua ricca collezione di essenze.

    Ma sarà possibile anche fare passeggiate virtuali nei Giardini della Reggia La Venaria Reale, nei pressi di Torino, o lungo sentieri e panorami a picco sul mare del Parco Nazionale Cinque Terre in Liguria. E ancora, far visita ai giardini di Villa San Michele a Capri tra piante, capolavori d’arte e reperti storici o al Parco Regionale dell’Appia Antica, ai Giardini di Castel Trauttmansdorff di Merano e al Parco Naturale Regionale del fiume Sile, in Veneto.

    Musei d’arte

    Saltare ore e ore di fila, per ritrovarsi direttamente nella grande bellezza dei Musei Vaticani. Un sogno? No. Sul loro sito, infatti, è disponibile un catalogo online dove si possono rintracciare ed ammirare moltissimi capolavori delle collezioni vaticane. Stesso discorso per la Pinacoteca di Brera a Milano, che sul proprio sito ha messo a disposizione 669 opere.

    Alla Galleria degli Uffizi di Firenze, tra Pasqua e pasquetta sarà possibile ammirare i dipinti di Rubens, Fra Bartolomeo, Pontormo ed altri grandi maestri eruditi dalla guida competente degli assistenti museali. E’ invece”navigabile” virtualmente il Museo Egizio di Torino, come tanti altri musei nazionali (sul sito del Mibact l’elenco completo delle visite virtuali di musei e parchi archeologici italiani).

    lichteinstein selfy virtuale

    Per chi sogna un orizzonte internazionale, c’è sempre Google art &culture, con il suo infinito repertorio iconografico di ogni sorta, non solo artistico, e di visite virtuali a luoghi di tutto il mondo, dal Museo Frida Kahlo di Città del Messico al British Museum di Londra, con la possibilità, per esempio, di riprodurre sulle pareti di casa propria un capolavoro del maestro della pop art come Roy Leichtenstein, in dimensioni e qualità equivalenti all’originale, con possibilità di scattarsi un selfy.

    Bocelli in streaming dal Duomo di Milano

    Per gli amanti della lirica, infine, la sera del 12 aprile, il giorno di Pasqua, il tenore Andrea Bocelli canterà in diretta streaming mondiale dal Duomo di Milano. L’evento, chiamato Music for Hope, sarà trasmesso gratuitamente sul canale YouTube dell’artista partire dalle 19.

    Sabato 11 aprile, invece, ultima serata del Musica Che Cura Streaming Festival, una staffetta musicale ideata da Django Concerti per raccogliere fondi dedicati all’emergenza Coronavirus con la partecipazione di 30 artisti italiani e internazionali. Musica per tutti i gusti – regge, rok, pop, jazz, elettronic, cantautori – in streaming dalle 18.30 alle 23.30 su facebook.

    Foto in copertina: I giardini di Ninfa, foto di Mentnafunangann via Wikipedia

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here