L’Antartide che non ti aspetti: clima mite, foreste e gracidar di rane

antartide
Credits: Artwork by Pollyanna von Knorring, Swedish Museum of Natural History. Photo credits: Simon Pierre Barrette and José Grau de Puerto Montt, Wikimedia Commons (CC BY-SA 3.0), and Mats Wedin, Swedish Museum of Natural History.

Se volessimo immaginare come era l’Antartide decine di milioni di anni fa basterebbe guardare a come sono oggi le foreste del Sudamerica: umide e con temperature miti. E anche gli animali che lo abitavano a quel tempo non erano poi così diversi da quelli che troveremmo oggi nel continente sudamericano. Così suggerisce uno studio appena pubblicato su Scientific Report che racconta la scoperta di una rana moderna nell’isola di Seymour, al largo della penisola Antartica. Quei fossili di anfibio – appena un’anca e un teschio – non fanno altro che confermare quanto fosse rigogliosa in passato la regione.

Quando le rane gracidavano in Antartide

I fossili portati alla luce appartengono infatti alla famiglia delle Calyptocephalellidae, le cosiddette helmeted frogs o le rane con l’elmetto, le cui discendenti oggi si trovano tutte in Sud America, sulle Ande cilene.

Caudiverbera.jpg
By José Grau de Puerto Montt at en.wikipedia, CC BY-SA 3.0, LinkLa rana cilena (Calyptocephalella gayi)

La scoperta dei fossili prova che 40 milioni di anni fa, poco distante, in Antartide c’erano condizioni climatiche tali da ospitare questi anfibi. All’epoca, dicono gli scienziati, nel continente antartico le temperature erano miti, tra i 4° C e i 14°C, con precipitazioni annuali superiori ai 900 mm. Un clima quindi caldo e temperato che da tempo beneficiava l’Antartide, come sappiamo da un’altra recentissima scoperta di pollini e resti di piante fiorite risalenti a 90 milioni di anni fa sotto i fondali oceanici. In passato, dunque, quella che appare oggi una landa deserta, tutta rocce e ghiacci, era ricoperta di rigogliose foreste.

Nell’isola di Seymour, a caccia di fossili (Foto: Federico Degrange, Centro de Investigaciones en Ciencias de la Tierra and Jonas Hagström, Swedish Museum of Natural History).

Questa rana fossile è il primo esempio di anfibio moderno mai portato alla luce in Antartide. E possiamo immaginarcela così, spiegano i ricercatori, a gracidare su una foglia di Notonuphar antartica, una specie di ninfea già descritta in passato e proveniente dalle stesse zone.

Riferimenti: Scientific Reports

Credits immagine di copertina: Credits: Artwork by Pollyanna von Knorring, Swedish Museum of Natural History. Photo credits: Simon Pierre Barrette and José Grau de Puerto Montt, Wikimedia Commons (CC BY-SA 3.0), and Mats Wedin, Swedish Museum of Natural History.