Piatti a base di insetti: un cibo dal sapore prelibato

Ricchi di proteine e a basso impatto per l'ambiente, i cibi a base di insetti presentano benefici per la salute e per l'ambiente. Ma ci convinciamo a provarli soltanto se la pubblicità punta sul sapore esotico e unico. Ecco perché

insetti
  • 39
  •  
  •  

Fare leva sul sapore sorprendentemente piacevole delle pietanze che contengono insetti e presentarli come una specialità esotica o un cibo di lusso potrebbe convincere più persone a provarli che elencare i benefici per la salute o l’ambiente – lo spiega uno studio pubblicato su Frontiers in Nutrition.

I vantaggi per salute e ambiente

Un maggiore consumo di insetti potrebbe contribuire a rendere l’industria alimentare più sostenibile per il nostro pianeta (al momento, oltre il 25% delle emissioni di gas serra a livello mondiale sono causate dall’allevamento di bestiame): produrre cibi a base di insetti comporta infatti un più basso numero di emissioni di anidride carbonica e un minore consumo di acqua, e molte specie hanno un contenuto elevato di proteine, grassi, minerali e vitamine. Nonostante loro benefici e vantaggi per la salute, il consumo di insetti è relativamente basso nei paesi occidentali. E tuttavia, osservano i ricercatori, alimenti come le aragoste e i gamberi vengono consumati regolarmente nonostante il loro aspetto possa ricordare quello di un insetto.

Gli insetti possiedono numerosi vantaggi dal punto di vista della salute,” ha spiegato Sebastian Berger, autore principale della ricerca. “Essi contengono proteine e portano alla produzione di un numero assai inferiore di emissione di gas serra rispetto alle carni tradizionali”.+

Lo studio

Durante lo studio, Berger e i suoi colleghi hanno studiato quali son gli elementi che influenzano il comportamento delle persone nei confronti di cibo a base di insetti. Durante l’esperimento, condotto in Germania, a 180 partecipanti era chiesto di osservare diverse pubblicità per una compagnia che offriva alimenti contenenti insetti. Alcuni di questi annunci ne sottolineavano i benefici per l’ambiente o per la salute, mentre altri mettevano in evidenza il loro sapore.

In una seconda fase, i partecipanti potevano scegliere se assaggiare un cioccolatino a base di tarma della farina (tenebrio molitor) completando un questionario che registrava cosa si aspettavano, e, se decidevano di assaggiarlo, quanto gli fosse piaciuto.

I risultati

Sorprendentemente, i ricercatori hanno scoperto che le pubblicità che promuovevano benefici ambientali o della salute erano notevolmente meno efficaci di quelle che mettevano in risalto il sapore delle pietanze. In particolare, partecipanti che avevano visto solamente annunci che mettevano in evidenza la qualità e la sfarzosità del cibo a base di insetti erano più propensi a provarlo e ad apprezzarlo.

Secondo il team, questo è dovuto al fatto che la nostra reazione ed avversione per il cibo a base di insetti è più emotiva che razionale – di conseguenza ha senso cercare di fare appello alle nostre emozioni, e non usando argomenti razionali come ad esempio i benefici per ambiente e salute.

Riferimenti: Frontiers in Nutrition

Articoli correlati


  • 39
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *