Sveglia notturna: quando i bambini piangono è meglio calmarli

Al contrario di quanto afferma il famoso metodo “cry it out”, confortare il proprio figlio, secondo uno studio, lo aiuterebbe a impostare delle buone e corrette abitudini di sonno

repubblica su Galileo
  • 2
  •  
  •  

“DORMI ora, che dopo non chiuderai più occhio”. È questo uno dei tanti consigli che le donne incinte si sentono ripetere fino al giorno del parto e che spesso suona come un vero e proprio avvertimento, per sopravvivere alle faticose notti in bianco passate a combattere con pannolini, pianti, coliche e poppate. Un consiglio questo che ora dovrebbe arricchirsi di un’altra preziosa indicazione: quando i bimbi si svegliano nel bel mezzo della notte, meglio rassicurarli e calmarli. È questo l’ultimo suggerimento, appena pubblicato su Sleep Medicine, che arriva dal team di ricercatori della Pennsylvania State University, secondo cui confortare il proprio figlio quando piange lo aiuterebbe a ridurre la cattiva abitudine di svegliarsi di notte.

Continua a leggere su Repubblica.it

Articoli correlati


  • 2
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *