Home Tags Editoria scientifica

Tag: editoria scientifica

Frans de Waal vince il premio Galileo

Ad aggiudicarsi l’ottava edizione del Premio letterario Galileo per la divulgazione scientifica è l'etologo, primatologo e saggista di fama internazionale con un libro su un umanesimo non religioso

A caccia di bufale nella scienza

L'Università di Stanford apre il Meta-Research Innovation Center, un laboratorio dedicato a smascherare le frodi scientifiche, e valutare la qualità della ricerca

Che fine fanno i vecchi dati scientifici?

La probabilità che i ricercatori abbiano ancora a disposizione i dati originali delle proprie ricerche diminuisce del 17% per ogni anno trascorso dalla pubblicazione. Lo dimostra uno studio canadese

Scienza, ancora assenti le donne nei paper

Per ogni articolo con primo nome femminile ce ne sono due con un uomo in testa. E c’è ancora tanta disparità nei diversi settori di ricerca

Dì la tua su PubMed

Uno dei più grandi database di lavori scientifici apre ai commenti dei lettori, in controtendenza rispetto alle grandi riviste peer review

Dieci letture (di scienza) sotto l’ombrellone

Ecco dieci proposte di lettura a tema scientifico tra romanzi, biografie e saggi pubblicati di recente. Voi quale scegliereste per le vostre vacanze?

Nature premia gli scienziati italiani

La rivista bandisce un concorso per riconoscere i meriti dei mentori scientifici. Quest'anno tocca all'Italia e ci sono 20mila euro in palio. Ecco come presentare le candidature

Come verificare uno studio clinico in sei mosse

Nature pubblica un elenco di errori comuni compiuti dai ricercatori nel corso dei loro esperimenti. Si va dalla mancanza di cieco fino al cattivo uso di reagenti e calcoli statistici

Dora si schiera contro l’impact factor

Una petizione firmata a San Francisco da editori e accademici chiede l'abolizione del sistema di valutazione delle riviste scientifiche. Le motivazioni? Non è più d'aiuto e tende a canalizzare la ricerca

Quanto sono attendibili gli studi di neuroscienze?

Un'équipe di scienziati statunitensi lancia l'allarme: molti lavori neuroscientifici sono statisticamente inaffidabili. La colpa è soprattutto dei finanziamenti sempre più ridotti

RESTA IN ORBITA

Articoli più letti

FOCUS