Home Tags Neuroscienze

Tag: neuroscienze

Ecco le “stelle” della ricerca in Italia

Due istituti milanesi, il San Raffaele e il neurologico Besta, poi l’Università Tor Vergata di Roma, il Centro “Rita Levi Montalcini” dell’Università di Torino...

Filo diretto tra i ricercatori italiani

Un ente unico che coordini la ricerca sia dal punto di vista scientifico che economico. Con questo obiettivo si sono riuniti nei giorni scorsi a Pisa tutti i maggiori gruppi di ricerca nazionali al 1° Congresso dell’Istituto di Neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche. “Non c’è più spazio per i gruppi isolati”, spiega a Galileo Lamberto Maffei, direttore del Laboratorio di Neurofisiologia Cnr e di Neurobiologia della Scuola Normale di Pisa, “se vogliamo sopravvivere e rimanere visibili a livello internazionale dobbiamo coordinare le nostre attività”

Ricordi da fotografare

Il viaggio di un ricordo inizia nell’ippocampo, ma ben presto le nostre memorie migrano verso altre zone del cervello, probabilmente la corteccia frontale. Lo ha scoperto, studiando il cervello di alcuni topi, un’équipe francese guidata da Bruno Bontempi. Che ha anche perfezionato una tecnica per ottenere delle vere e proprie fotografie della memoria in azione. Galileo ha chiesto un commento ad Alberto Oliverio, psicobiologo del Cnr

Percezioni pericolose

Guidare di notte stanca: gli oggetti ai lati della strada appaiono sfumati, privi di colori e senza contrasto. Un gruppo di ricercatori tedeschi del Max Planck Institut ora rivela su Nature che la guida notturna è anche difficile e pericolosa. E ci spiega perché. Secondo gli scienziati tedeschi la percezione degli oggetti in movimento è falsata: al buio tutto sembra essere più lento del reale

Una sigaretta vi salverà?

E’ vero che la nicotina induce al tabagismo, responsabile del 20 per cento dei decessi nel mondo. Ma ora un gruppo di ricercatori italiani, francesi e statunitensi ha scoperto che questa molecola potrebbe essere usata per combattere alcune malattie degenerative del cervello, come il morbo di Alzheimer. Michel Zoli, dell’Università di Modena e tra gli autori dello studio, spiega a Galileo come

La rivincita del serpente

I serpenti sono animali più intelligenti di quanto si creda. E da loro potrebbe addirittura arrivare una speranza per riparare i danni cerebrali nell’uomo....

Il canto aiuta la parola

Lo studio degli effetti della musica sul cervello apre nuove frontiere nella cura delle malattie neurologiche. I risultati di alcune ricerche, riportati al congresso...

La diffidenza in una mandorla

Nuova luce sui meccanismi cerebrali che controllano le emozioni. Un gruppo di ricerca angloamericano ha scoperto che l’amigdala, la struttura responsabile della sensazione di paura, reagisce agli stimoli valutando la loro pericolosità in base alle esperienze passate. E che le due metà di questa “mandorla” cerebrale rispondono in modo diverso a seconda che l’osservatore sia cosciente o meno di aver visto l’immagine

Le frontiere dell’intelligenza

Il modello delle reti che simulano i processi stessi del cervellosi sta imponendo come un nuovo paradigma di ricerca. Tra gli obiettivi nonlontani, la costruzione di macchine in grado di imparare

RESTA IN ORBITA

Articoli più letti

FOCUS