Home Tags Neuroscienze

Tag: neuroscienze

Iit, realizzate le prime sinapsi artificiali che funzionano come quelle naturali

Le sinapsi artificiali appena messe a punto da un team di ricerca internazionale sono in grado di riprodurre la plasticità sinaptica a breve e a lungo termine. Utili per riparare i danni delle malattie neurodegenerative

La ketamina spegne il cervello: una spiegazione per l’effetto psichedelico

Ad alte dosi la ketamina spegne l'attività del cervello. Qualcosa di mai visto prima, raccontano i ricercatori che hanno osservato il fenomeno in alcune pecore. E che potrebbe spiegare il cosiddetto effetto “k-hole” in chi abusa della sostanza

Così l’eritropoietina (EPO) agisce sul cervello

Famosa come sostanza dopante, l'eritropoietina (EPO) agisce anche a livello cerebrale, stimolando la produzione di nuovi neuroni e connessioni. Ecco come

Cervello, le cellule della microglia aiutano a dimenticare

Le cellule della microglia avrebbero un ruolo nella memoria, resettando le sinapsi

Anche i cani riconoscono i numeri, proprio come noi

Secondo uno studio della Emory University, anche il migliore amico dell'uomo riconosce istintivamente i numeri. Attivando la stessa area del cervello che si occupano della matematica in quello umano

All’origine del pregiudizio di conferma: perché crediamo solo a quello che...

Il pregiudizio di conferma, ossia la nostra tendenza ad avvalorare solo le informazioni che sono in accordo con ciò che pensiamo, nasce in una specifica area del cervello. Lo studio su Nature neuroscience

Ambliopia, il movimento fa bene all’occhio pigro

Nuovi dati sostengono l'ipotesi secondo cui il movimento aiuti a stimolare la plasticità cerebrale e recuperare la vista in caso di ambliopia

L’obesità danneggia anche il cervello?

Uno studio mostra che esiste un'associazione tra obesità, alcune alterazioni cerebrali negli adolescenti e alcune sostanze che regolano il metabolismo

Ipnosi contro dolore e ansia: funziona?

Al Niguarda di Milano una paziente è stata operata utilizzando l’ipnosi al posto della sedazione profonda. Una pratica che potrebbe essere estesa anche al travaglio e ad altre situazioni, per sentire meno dolore senza ricorrere ai sedativi

Viaggio di un ignorante nei problemi della mente

La scienza deve imparare a comunicare oltre la propria cerchia di iniziati o rischia di sostituirsi alla religione. Le provocazioni “ignoranti” di un giornalista inglese

RESTA IN ORBITA

Articoli più letti

FOCUS