Home Tags Spazio

Tag: spazio

Cercando l’antiprotone

L’Alpha Magnetic Spectrometer, il primo strumento approvato per essere installato sulla Stazione spaziale internazionale, sarà testato alla fine di maggio, durante la missione dello shuttle Discovery. Primo compito del nuovo rivelatore: trovare gli antiprotoni. Galileo ha intervistato Roberto Battiston, uno dei maggiori responsabili del progetto. Che parla degli obiettivi scientifici della missione, ma anche degli ostacoli economici e politici

Caccia al rifiuto spaziale

L’orbita terrestre pullula di “rottami spaziali”. Stati Uniti e Norvegia hanno così deciso di costruire una gigantesca stazione radar in grado di seguire con...

Ciak, lo spot si gira in orbita

La Mir, la stazione spaziale russa, non sarà più un gioiello di efficienza ma come set pubblicitario se la cava davvero bene. Un regista...

Acqua di colonia sulla Luna

Sulla Luna c’è l’acqua, hanno annunciato gli scienziati della Nasa dopo le analisi dei primi dati raccolti dalla sonda Lunar Prospector. E c’è chi pensa a come sfruttare queste risorse di ghiaccio per colonizzare il nostro satellite. Il sogno di basi permanenti potrebbe diventare realtà, grazie a un serbatoio naturale da cui attingere acqua da bere e da cui si può ricavare energia. Galileo ha parlato di questi possibili scenari con Umberto Guidoni, astronauta italiano del Johnson Space Center della Nasa, con Julian Chela-Flores, fisico all’Ictp di Trieste ed esperto di astrobiologia e con Marcello Coradini, coordinatore delle missioni nel Sistema solare dell’Agenzia spaziale europea

“Servono dieci anni di conferme”

Come hanno accolto gli astronomi l’annuncio proveniente dagli Stati Uniti sull’espansione accelerata dell’universo? Galileo lo ha chiesto a Franco Pacini, direttore dell’Osservatorio astronomico di Arcetri.

Ai confini dell’universo

E’ stata scoperta la galassia più lontana dell’universo. Si trova 90 milioni di anni luce oltre le più lontane galassie sinora conosciute. Lo...

Galassie in fuga

L’espansione dell’universo? Non solo proseguirà all’infinito, ma è sempre più veloce. Lo afferma un gruppo di astronomi statunitensi che per tre anni ha tenuto sotto osservazione 14 supernovae. Risultato: questi oggetti sono più distanti di quanto previsto e la loro velocità di allontanamento sta aumentando. Se fosse vera, sarebbe una scoperta eclatante. Ma, come ha commentato Franco Pacini intervistato da Galileo, in questi casi la prudenza è d’obbligo

I colori della cintura di Kuiper

Osservando la cintura di Kuiper, un anello di rocce che gravitano oltre l’orbita di Nettuno, due astronomi americani si sono imbattuti in un fenomeno...

La Nasa conferma: sulla Luna c’è acqua

Anche sulla Luna c’è acqua, sotto forma di ghiaccio. Lo ha annunciato la NASA, dall’Ames research center in California. “Finora non potevamo confermare la...

Invasi da Sagittarius

Ha ormai raggiunto il centro della Via Lattea: è Sagittarius, una galassia nana che orbitava da tempo attorno al territorio galattico. Ma le stelle (e il nostro Sistema solare) non hanno nulla da temere. Si tratta invece di un’occasione unica per studiare l’origine e l’evoluzione delle galassie, la struttura dei loro nuclei e agglomerati stellari diversi dal nostro. Galileo ne ha parlato con Rosemary Wise, l’astrofisica della Johns Hopkins University che ha presentato i nuovi dati al convegno annuale dell’Associazione americana per l’avanzamento delle scienze

RESTA IN ORBITA

Articoli più letti

FOCUS