Il mondo senza oceani in un’animazione della Nasa

oceani
(Credits immagine: NASA/SVS)

Come sarebbe la Terra se non ci fossero gli oceani? Immaginiamo per un attimo di poter prosciugare il globo terrestre, eliminando le acque, che coprono i tre quinti della sua superficie: emergerebbe un paesaggio normalmente invisibile, fatto di altopiani, abissi e catene montuose.

Già nel 2008 un’animazione video della Nasa svelava la Terra nascosta sotto le acque, simulando lo svuotamento graduale degli oceani. E recentemente James O’Donoghue, ex scienziato della NASA e oggi alla JAXA (Japan Aerospace Exploration Agency), ha pubblicato una versione aggiornata del video, migliorando la risoluzione e rallentando la velocità dell’animazione.

Così scopriamo come, già alla profondità di 140 metri, emergono quasi tutte le placche continentali, tranne quelle artica e antartica, che sono più profonde. Scendendo fra i 2000 e i 3000 metri cominciano ad apparire in mezzo agli oceani le creste delle dorsali oceaniche, mentre intorno ai 6000 metri la maggior parte dell’acqua è stata prosciugata. Restano coperte solo le fosse oceaniche, e in particolare la più profonda, la Fossa delle Marianne: per poter vedere il suo fondale dovremmo scendere a 10.911 metri.

(Credits immagine copertina: NASA/SVS)