Home Tags Società

Tag: società

Psicosi da Pit Bull

Discutibile dal punto di vista scientifico, l’ordinanza del ministro Sirchia rischia anche di fallire l’obiettivo

L’Onu proclama il ‘maschio day’

Il 3 novembre si terrà a Vienna il primo Congresso Mondiale sulla Salute degli Uomini. Lo stesso giorno, proclamato dall’Onu ‘Giornata Mondiale del Maschio’,...

In Italia la scienza va a ribasso

Fughe di cervelli, scarsità di risorse, disoccupazione intellettuale e nepotismo. E’ questa la situazione del sistema scientifico in Italia fotografata dall’ultimo rapporto Censis. Nonostante...

Benvenuta età terza

La vita media di donne e uomini si allunga sempre più. E con essa aumentano le aspettative che ognuno e ognuna ha per gli anni che dovrà vivere. Ogni età ha le sue caratteristiche, le definizioni sociologiche più o meno esatte, un immaginario collettivo che disegna i tempi della vita che si susseguono. Ora, l’ingresso in scena dell’”età terza”, questa nuova fase della vita che si apre dopo i 60 o i 70 anni, provoca un vuoto simbolico, un buco rappresentativo. Manuela Fraire, psicoanalista, da anni si occupa delle immagini capaci di disegnare questa consistente porzione di esistenza che si è aggiunta per la prima volta all’aspettativa di vita di uomini e donne. Ecco un suo commento.

Più riparazione meno pena

Prima del diritto moderno il sistema penale aveva avuto il suo fulcro nell’idea di vendetta e poi di castigo. In epoche successive la pena assumerà i connotati del castigo, della espiazione e della sanzione. Alle soglie del XX secolo nasce la “giustizia riparativa” che prende in considerazione le reali necessità delle vittime e le esigenze della comunità

La Banca della fiducia

Mentre l’economia mondiale guarda solo ai grandi capitali, c’è chi ha deciso di preferire le piccole realtà. Aprendo il mondo della finanza soprattutto a coloro che non fanno del profitto lo scopo principale delle loro imprese. E’ il caso di Banca Etica, un istituto di credito che mette al primo posto la massimizzazione dell’utilità sociale. Galileo ne ha intervistato il presidente

Italiani: teledipendenti o multimediali

Quaranta italiani su cento utilizzano la televisione come unica fonte di informazione e la quota dei teledipendenti tende ad aumentare. Un terzo dei nostri connazionali, invece, è curioso e dinamico nei confronti della cultura: frequenta cinema e mostre, utilizza Internet, consulta Cd-rom. Dal 32° rapporto Censis sulla situazione sociale del paese, la fotografia di un’Italia culturalmente bipolare, divisa tra monomediali e multimediali

RESTA IN ORBITA

Articoli più letti

FOCUS